22 marzo 2012

Il 19 marzo 2012 si è svolta a Milano la conferenza su “Finanza Islamica: opportunità per uno sviluppo inclusivo”, organizzata da ISLAMIC RELIEF-ITALIA (ufficio italiano della nota charity inglese) con il supporto di ASSAIF.

La conferenza - che ha visto la partecipazione di oltre 100 delegati italiani e stranieri provenienti dal mondo dell’associazionismo, della finanza sociale, dell’accademia e dei media, oltre a quella di comunità musulmane italiane di varia estrazione – ha segnato l’entrata a pieno titolo della ONG inglese nel mondo del terzo settore italiano.

Le presentazioni hanno messo in evidenza come i sistemi di valutazione e di garanzia utilizzati dalla finanza sociale per allargare l’area della bancabilità (Morganti – CEO di BANCA PROSSIMA, e Limone – CEO di PERMICRO) e alcuni degli strumenti utilizzati dalla finanza islamica nella distribuzione dei finanziamenti (Cattelan - UNIVERSITÀ TOR VERGATA, e Ahmad - DURHAM UNIVERSITY) condividano impostazione e approcci e possano, quindi, contribuire alla formulazione di una proposta di reciproco interesse e utilizzo.

In quest’ottica di mutua fertilizzazione, si colloca l’attenzione rivolta a questo mercato da grandi banche convenzionali (MONTE DEI PASCHI DI SIENA) e lo sviluppo di prodotti finanziari al dettaglio, quali il leasing al consumo, il leasing abitativo e il conto corrente partecipativo, e di prodotti per il mercato halal, nodo strategico per le PMI (Liotta - direttore DELOITTE), tutti in avanzato stato di progettazione. La costituzione di un tavolo di lavoro finalizzato alla creazione di un fondo di microfinanza (Baradai – ISLAMIC RELIEF-ITALIA) mira, invece, a favorire l’integrazione finanziaria delle fasce meno favorite delle comunità musulmane.

Le diverse modalità nello sviluppo della finanza islamica nei principali paesi europei (Brugnoni – direttore ASSAIF), un caso studio sulla Germania (Gassner - ISLAMICFINANCE.DE), l’esperienza di microfinanza nel Kosovo (Zeqiri – IR KOSOVO) e la necessità di una maggiore incisività nelle politiche di comunicazione (Di Gennaro – CEO ALIM) hanno, infine, collocato la situazione italiana nel contesto più largo dell’Unione Europea.

L’evento, che ha ricevuto i saluti del Comune di Milano (Taiani - ASSESS. POLITICHE PER IL LAVORO E SVILUPPO ECONOMICO), ha segnato un passo importante sulla strada di una maggiore inclusione sociale e integrazione di tutti i cittadini italiani.

ASSAIF
tel: +390289604727
fax: +390293665127

blog comments powered by Disqus