28 febbraio 2016

I platform puzzle sono stati una parte del paesaggio di gioco per quasi tutto il tempo i videogiochi sono esistiti. Con così tanta storia, non è una sorpresa che molti elementi di Klaus di La Cosa Entertainment ha una tonnellata di elementi familiari: puzzle intensi salto, trappole mortali, e nemici difficili abbondano in questo elegante storia di un uomo comune ricerca della sua propria identità.

I platform puzzle sono stati una parte del paesaggio di gioco per quasi tutto il tempo i videogiochi sono esistiti. Con così tanta storia, non è una sorpresa che molti elementi di Klaus di La Cosa Entertainment ha una tonnellata di elementi familiari: puzzle intensi salto, trappole mortali, e nemici difficili abbondano in questo elegante storia di un uomo comune ricerca della sua propria identità.

Klaus segue la storia di un impiegato che si risveglia dentro di un seminterrato fabbrica con alcun ricordo di se stesso, e nessun indizio, ma la parola “KLAUS” scritto sul suo braccio. Partendo per scoprire di più su se stesso e dei suoi dintorni, i giocatori devono guidare il protagonista perso circa un gran numero di pozzi letali picco, macchinari in tilt, e altro ancora a una missione per scoprire la verità.

Una delle prime cose che colpisce di Klaus bene è il suo uso del touch pad DualShock 4. Un elemento seriamente sottoutilizzata dell’ultimo controller di PlayStation, il touch pad è una delle mie cose preferite se usato bene. Klaus implementa il pad dando ai giocatori il controllo su alcune porte, piattaforme e altri elementi. Questo finisce per creare un’esperienza unica in cui i giocatori devono manovrare con cura il carattere e l’ambiente in tandem, facendo un’esperienza innovativa e stimolante che non è proprio come qualsiasi altra cosa che ho giocato.

Per quanto riguarda la storia, Klaus racconta la sua storia attraverso l’uso di parole sullo schermo che si trovava fuori i pensieri e le paure del nostro eroe come lui fa la sua strada attraverso il gioco. Presenta un mix di meraviglia e di terrore, in cui i giocatori ottengono uno sguardo costante nella mente di un uomo che devono guidare. Il protagonista si rivolge anche direttamente al giocatore regolarmente, chiedendo aiuto o commentando loro influenza sul mondo in cui egli esiste. Si crea un legame insolito tra il personaggio in-game e la persona che detiene il controller, e funziona bene.

Aggiungendo alla storia dietro ruolo di protagonista misterioso Klaus, sono aree segrete bizzarri che si rompono o piegare proprie regole del gioco con esperienze uniche. In uno, i giocatori possono trovare che la gravità è più debole, o che l’eroe del gioco è stato ridotto a dimensioni minuscole, o anche intrisa di una velocità incredibile. Ognuna di queste situazioni sono uniche, e centra sui temi del gioco di identità e di controllo. Rendere attraverso premia i giocatori con un breve sguardo sconnesso ad una fetta di storia misteriosa del protagonista.

Sotto il mistero della sua storia, Klaus presenta un gioco strettamente controllato con la meccanica solida e una grande quantità di stile. La grafica, mentre semplice, sono sorprendenti e ben fatto, e l’uso del gioco di entrambi i suoni in-game e l’altoparlante DualShock 4 del mestiere un’esperienza fresca. Presentando una serie in continua evoluzione delle norme, Klaus si spinge fino al punto di portare un secondo personaggio controllato dal giocatore, chiamato K1, nel mix.

Parlando di K1, Klaus tira fuori sapientemente l’aggiunta di un secondo personaggio controllato dal giocatore. Puzzle che richiedono i talenti unici di ogni abbondano, ei giocatori sono in grado di passare facilmente tra i due, o anche controllare simultaneamente. Data la natura già complessa del gioco, ottenendo il blocco di questo può essere piuttosto difficile, ma una volta che i giocatori ottengono un tatto per le regole di nuova introduzione del gioco, è un’aggiunta ben implementato e senza soluzione di continuità.

Voto: 9

blog comments powered by Disqus